L’usucapione è una modalità di acquisizione del diritto di proprietà che si basa sul persistere per un determinato periodo di tempo il possesso di un bene.

Tale modalità è definita dagli articoli 1158 e seguenti del Codice Civile.

Legge Italiana

Se un bene ha per diversi anni un possessore che non è il proprietario, al protrarsi di questa situazione, il proprietario originario perde il diritto di proprietà.

Avviene pertanto l’usucapione, altresì detta “prescrizione acquisitiva”, che in sostanza si tratta dell’acquisto della proprietà a titolo originario mediante il possesso continuato nel tempo.

Il codice civile definisce questa modalità di acquisizione della proprietà in seguito del possesso pacifico e ininterrotto di un bene, sia mobile che immobile, non violento per un periodo di tempo di almeno 20 anni.

Trascorso questo periodo, il giudice accerta l’effettivo possesso del bene e può decretare il passaggio di proprietà.

Per gli effetti dell’usucapione immobile non è rilevante che il possesso del bene sia effettuato in buona o malafede.

Ciò può influire solamente sulla durata del possesso necessaria per l’usucapione.

E’ necessario però che il possesso sia goduto alla luce del sole: se il possesso è stato conseguito in modo clandestino oppure tramite violenza, il tempo necessario per l’usocapione inizia a decorrere solo quando queste modalità non corrette siano terminate.

Quali beni possono essere oggetto di Usucapione ?

Possono essere oggetto di usucapione beni immobili, beni mobili registrati e non e le universalità di mobili.

Per beni immobili, possono essere abitazioni, edifici, terreni, strade private e ciò che può essere compreso nel terreno.

Tutti gli altri, sono considerabili beni mobili, che per loro natura sono trasportabili.

Sono invece beni mobili registrati, auto, moto e mezzi di locomozione soggetti all’iscrizione in registri pubblici.

Non rientrano nella usucapione invece, i beni demaniali dello Stato italiano e i beni comunali.

Infine si esclude che possa verificarsi usucapione da parte di terzi per terreni acquisiti, in seguito a espropriazione forzata, detti Enti di Sviluppo.

Questi ultimi, chiamati in questo modo perché destinati ad un pubblico servizio e per tale ragione non è possibile sottrarli alla destinazione originaria, a meno che non si proceda secondo le modalità che la legge riconosce valide.

Tempi necessari per l’usucapione procedura

  • Beni Immobili: 20 anni
  • Beni Immobili acquistati in buona fede da chi non ne è proprietario, ma in forza di un titolo idoneo a trasferire la proprietà e che sia stato debitamente trascritto: 10 anni dalla data della trascrizione
  • Universalità di beni mobili: 20 anni
  • Beni mobili acquistati senza titolo idoneo e posseduti in buona fede: 10 anni
  • Beni mobili acquistati senza titolo idoneo e posseduti in malafede: 20 anni
  • Beni mobili iscritti in pubblici registri acquistati in buona fede da chi non ne è proprietario, ma in forza di un titolo idoneo e che sia stato debitamente trascritto: 3 anni dalla data della trascrizione
  • Beni mobili iscritti in pubblici registri, quando manca almeno una delle condizioni ora citate: 10 anni

Approfondimenti

Utile alla modalità di acquisizione mediante Usucapione potrebbe essere una verifica sulla proprietà attuale di un bene immobile mediante una Visura Catastale.

Ulteriori approfondimenti sull’articolo 1158 del codice civile si possono vedere tramite questo link.