Controllo Partita Iva: iIn questo articolo vedremo come effettuare la verifica Partita IVA di un soggetto fiscale.

Che cos’è la partita IVA e come si compone.

Prima di vedere come effettuare un controllo partita iva diamo qualche cenno su come si compone una partita iva. La partita IVA è un numero di 11 cifre che identifica  un contribuente, che sia una società o una persona fisica titolare della partita IVA stessa.

Vediamo come si compone il numero di partita IVA: le prime 7 cifre servono per identificare il nome o la denominazione del titolare, le 3 cifre seguenti corrispondono a un codice identificativo univoco riferito all’Ufficio delle Entrate; l’ultimo numero, ha invece una funzione di controllo.
La denominazione fa poi espresso riferimento all’IVA, acronimo di “Imposta sul valore aggiunto”, imposta indiretta che si applica sulle cessioni di beni e sulle prestazioni di servizi eseguite in Italia da tutti i titolari di partita IVA e che, di fatto, incide sul consumatore finale a seconda dei beni o dei servizi acquistati.

Controllo Partita IVA

Talvolta può capitare di dover effettuare un controllo partita IVA per verificarne la validità. Lo si fa soprattutto quando si devono effettuare operazioni intracomunitarie (acquisto o vendita di beni/servizi nell’ambito di Paesi UE) o per sapere se il numero di partita IVA inserito in una fattura elettronica o non elettronica sia o meno corretto.

L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione di tutti uno strumento gratuito, mediante il quale è possibile fare un controllo partita IVA su una società o una persona fisica. Per farlo occorre collegarsi a questo link dell’Agenzia delle Entrate, e cliccare sul pulsante “Verifica Partita IVA”.

Se la partita IVA è correttamente registrata in Anagrafe tributaria, a seguito del controllo partita iva, viene visualizzato un messaggio di risposta che riporta:

  • lo stato – attiva, sospesa (in caso di affitto d’azienda), cessata
  • la denominazione o il cognome e nome del titolare
  • la data di inizio attività e le eventuali date di sospensione/cessazione
  • l’informazione (eventuale) se la partita Iva è di un Gruppo Iva o di un partecipante a un Gruppo Iva